Le forme pensiero

Le forme pensiero

Pensare è una delle cose più naturali, ma in realtà l’uomo ordinario non sa che il proprio pensiero può condizionare in modo diretto la sua vita. L’uomo è un creatore continuo; quando parla, pensa, crede, soffre, gioisce, crea delle strutture energetiche nei piani sottili che saranno tanto più potenti e resistenti, quanto più forti sono stati i pensieri, i sentimenti, i desideri, e le emozioni che le hanno generate. Per cui tutti quanti, in diversa misura, siamo dei maghi capaci di creare nuove entità nei mondi sottili.

Ogni qualvolta che pensiamo a qualcosa, creiamo una forma pensiero. Cioè il nostro pensiero si materializza; creiamo una vera e propria riproduzione dell’oggetto a cui pensiamo, nei piani sottili. Generalmente, considerando il livello di evoluzione di questa umanità, le forme pensiero prendono vita nei piani astrale e mentale, utilizzando la materia elemantale presente nei piani stessi.

Se il pensiero è libero dal desiderio e da condizionamenti personali, la forma pensiero si crea nel piano mentale, ma se c’è anche un minimo impulso di desiderio, questa si forma anche nel piano astrale. Facciamo un esempio: se il mio pensiero è rivolto ad una formula matematica, si formerà nel piano mentale, invece, se riguarda la casa dei miei sogni o quello che mangerò a cena, si rivestirà anche di essenza elementale astrale.

Se una forma pensiero è negativa essa vagherà costantemente intorno al suo creatore e ogni volta che egli si troverà con la mente libera da altri pensieri, sarà sempre pronta ad agire su di lui, assalendolo e inducendolo costantemente alla tentazione. La maggior parte delle forme pensiero nascono e muoiono in breve tempo. Se un pensiero è vago e non ha consistenza, si crea e si dissolve subito dopo per farne spazio ad un altro di simile entità. Ma se un pensiero è molto intenso e persiste per giorni, mesi e anni, la conseguente forma pensiero si rafforza sempre di più fino a diventare un vero e proprio essere vivente che si nutre e tende a sopravvivere.

Se più persone pensano alla stessa cosa, la forma pensiero sarà sempre più grande, in grado di condizionare un popolo, una nazione, o addirittura l’intera umanità. Così nascono le egregore, delle entità create dal pensiero di tutti gli individui appartenenti ad un certo raggruppamento. È importante quindi favorire la creazione di egregore positive che lavorino per il bene nel mondo, che aiutino ed illumino gli esseri umani.

Le forme pensiero sono sempre pronte a scaricarsi, o a ingrandirsi sempre più, se trovano delle vibrazioni simili a quelle che le hanno generate. Se pensiamo ad una persona a cui vogliamo bene, formiamo davanti a noi la miniatura di questa persona e se il pensiero è benevolo, è in grado di offrirgli amore e protezione. Ma soltanto se il destinatario avrà nel suo corpo astrale e mentale una frequenza vibratoria simile, la nostra forma pensiero si scaricherà su di lui, creando un effetto correlato al tipo di pensiero originario. Se il destinatario non contiene una materia simile a quella della forma pensiero, questa non produrrà alcun effetto. Quindi, avere dei corpi sottili ben curati, ci protegge da vibrazioni grezze e grossolane predisponendoci all’assimilazione di quelle più elevate.

Le grandi forme pensiero o egregore possono quindi condizionare l’umanità, nel bene e nel male. Pensate alla forma pensiero dell’amore di Cristo, che da 2000 anni protegge gli uomini e alimenta in loro amore e speranza. Ma attenzione, le entità malevole, che vogliono bloccare il processo di evoluzione spirituale dell’umanità, utilizzano le forme pensiero per realizzare i loro scopi. Creano ad arte delle egregore di paura, insicurezza e terrore per condizionare negativamente l’umanità.

Ad esempio, la televisione, ed in particolare il Telegiornale, sono dei grandi generatori di egregore negative. Diffondono paura, terrore e violenza negli uomini i quali sviluppano pensieri negativi che vanno a formare e ad alimentare queste forme pensiero che con il tempo si rafforzano e diventano sempre più grandi, accrescendo il loro potere di condizionare l’umanità, mantenendo i corpi astrali e mentali degli uomini su frequenze vibratorie basse.

Possiamo dunque affermare che siamo noi stessi i creatori della nostra realtà, siamo quello che pensiamo, e ricordiamoci sempre che l’energia segue il pensiero. Quindi attenzione, non facciamoci condizionare dai falsi idoli, ma cerchiamo di curare di più i nostri pensieri, in modo da curare noi stessi e i nostri corpi.

comment No comments yet

You can be first to leave a comment

mode_editLeave a response

Only registered users can comment.

menu
menu

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione e di terze parti. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi leggi l'informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi