Pubblicati da Alessandro Del Vescovo

La dissoluzione delle forme

Tutte le forme un giorno si dissolveranno. Quando avranno assolto il loro compito, confluiranno in un’unica coscienza, arricchita da tutte le esperienze effettuate nella materia. Quel giorno, tutte le diversità verranno appianate, il Tutto avrà reintegrato in sé, le sue parti separate.

Il male ingannatore

Guardando quello che succede nel mondo, spesso mi chiedo: come mai gli uomini stanno distruggendo il luogo in cui vivono? Perché si uccidono tra di loro quando potrebbero benissimo vivere in pace e armonia? Perché al mondo esistono guerra, distruzione, fame e povertà? La risposta che mi sono dato a queste domande che mi tormentano […]

I sette raggi e la psicologia esoterica

Tutto è energia, tutto è frequenza, colore e suono. L’aspetto terreno non è altro che la precipitazione sul piano fisico di energie che si esprimono su livelli energetici più elevati, dove le frequenze vibratorie sono più sottili. La vita terrena è un’illusione in quanto, è l’aspetto più basso dell’immensità della vita stessa. L’immortalità è parte […]

Un nuovo mondo

Un giorno arriverà un nuovo mondo. Siamo giunti qui sulla Terra, per costruirlo, tutti insieme e alla fine arriverà. Nonostante tutto, ognuno di noi sta facendo delle esperienze che serviranno per condurre l’umanità verso la meta finale: il ritorno alla casa del Padre. Siamo in un momento difficile, è vero, perché le forze del male […]

Scegli te stesso

Noi umani abbiamo la brutta abitudine di delegare agli altri ciò che ci riguarda direttamente. Il mondo in cui viviamo non ci piace, ma continuiamo a comportarci da vittime, credendo di vivere in balia di situazioni più grandi di noi, delegando ad altri il destino delle nostre vite. Nelle situazioni più disperate speriamo sempre che arrivi […]

L’amore vero

L’amore è quella forza che rende dinamico l’universo, quell’energia che attira a sé tutte le cose ed è l’unica via per comprendere e superare la sofferenza. Non potremo mai cambiare il mondo, se prima non impariamo bene cos’è l’amore e non iniziamo a praticarlo in maniera coerente, prima con noi stessi, poi con gli altri.